Intervista a Randi Ingerman per QVC – Lancio Oya

Intervista a Randi Ingerman per QVC – Lancio Oya

8 1129

Circa tre settimane fa sono stata invitata da QVC Italia all’evento stampa per il lancio della nuova fragranza creata da Randi Ingerman: OYA.

Durante questa occasione, ho avuto modo di intervistare Randi in esclusiva e di conoscere quindi meglio non solo la fragranza in sè, ma anche lei come persona ed i motivi per questa  partnership con uno dei più grandi canali di shopping italiani.

D: Leggendo la cartella stampa, la prima cosa che mi ha incuriosita, è stato il nome scelto per questa tua fragranza. Oya.. il nome di una dea africana, regina guerriera. Come si sposa questa simbologia con la fragranza e soprattutto con la tua visione di donna e femminilità?

Ho scelto un nome così affinchè desse l’idea di una figura forte in cui io per prima potessi rispecchiarmi e che fosse nello stesso momento anche di ispirazione per le altre donne.

Siamo infatti tutte uguali di fronte alla vita (che spesso non è per niente facile) e dobbiamo quindi abbracciare il nostro potere e la nostra forza interiore per diventarne protagoniste.

La donna OYA è una donna forte, che rispetta quello che ha intorno, ma nello stesso tempo domanda e pretende da sè e dagli altri e tramite questa forza si impone di affrontare tutte le situazioni quotidiane ed i cambiamenti che la vita ci propone continuamente, senza esserne spaventate.

D:Noi donne, si sa, siamo attratte non solo dalla fragranza, ma anche dal packaging e questo tuo profumo ha un packaging deciso ed accattivante. Ce ne vuoi parlare un po’?

Il colore viola mi piace moltissimo, è il più alto nella spetro di luce che percepiamo visivamente e nella simbologia spirituale è associato al settimo chakra, quello che governa la testa, il cervello, il nostro sistema nervoso e soprattutto la nostra spiritualità.

L’aspetto fisico e spirituale sono imprescindibili.. per essere felice e bella fuori, bisogna anche stare bene con sè stesse. Le donne felici sono radiose.. del resto capita a tutte di sentirsi bene e di ricevere complimenti da chi ci conosce.. come sei radiosa oggi!! No?

D:Cosa ritrovi di te stessa e del tuo modo di essere in questa fragranza e c’è qualcosa che vorresti che tutte le donne che lo scelgono e lo indossano sentissero o racchiudessero in sé?

Di me stessa c’è tutto in questa fragranza. Ho voluto questo profumo fortemente, disegnando ed ideando i colori, la bottiglia, le note olfattive.

Il flacone ad esempio l’ho voluto con una forma leggera, elegante e pratico.

Vorrei che ogni donna indossandolo si prendesse un momento per sè, per ritrovarsi, per ritrovare coraggio e forza, ma anche sensualità e bellezza.

La fragranza è una fragranza leggera ma che si avverte e che persiste nel tempo e diventa l’ultimo accessorio per completare il look 🙂

D:Creare una fragranza è un’esperienza unica e meravigliosa, ti permette di esprimerti secondo dei sensi che non appartengono al linguaggio del parlato. Cosa ti è piaciuto di più di questa esperienza?

Questa è la seconda fragranza che creo ed è sempre un’esperienza stupenda.

Per OYA in particolare mi sono ispirata molto alla Sicilia ed al Marocco (una delle mie più care amiche ha una casa a Marrakech e quindi nel periodo di vacanza siamo spesso tra Marocco e Sicilia); di queste terre adoro i profumi, i colori, i fiori e la sensualità che sanno far affiorare di me e che volevo trasmettere a chi indosserà il profumo.

Non voglio essere io a vestire le donne, ma che siano le persone differenti che utilizzano OYA a farla vivere e vibrare secondo la propria personalità.

D:Una bellezza inconsueta la tua, così come un lancio inconsueto e, lasciami dire finalmente diverso dalla solita campagna stampa, quello del tuo profumo. Hai scelto infatti di lanciarlo anche attraverso QVC, il canale di shopping più famoso in Italia ed all’estero ed un nuovo mezzo di comunicare un prodotto. Puoi spiegarci questa decisione?

Grazie mille per i complimenti!! Pensa che mi sono truccata da sola seguendo i consigli di un mio amico Make-Up Artist.. ovviamente di viola con dei tocchi oro, come il flacone della mia fragranza 🙂

Sono sempre stata una fan di QVC, fin da quando ero ancora nella mia casa a Philadelphia, negli Stati Uniti.

Lì QVC è presente da circa 25 anni e li ho sempre seguiti con piacere. Quando poi è arrivato in Italia il pensiero di lanciare la mia linea con loro è stato spontaneo.

Loro sono molto attenti e rigorosi; non sono interessati a testimonial o a personaggi pubblici di per sè. Quella che è piaciuta è stata la mia passione ed il mio entusiasmo ed io stessa sono comunicativa, mi piace un approccio semplice e diretto con il pubblico e la televisione quindi è stata la scelta più naturale e vicina a quello che sono: una donna vera.

In più QVC ha una forza che nessuno può offrire: i 30 giorni di prova. Se il prodotto non è di tuo gusto o non ha soddisfatto le tue aspettative puoi restituirlo ed ottenere un rimborso. Questo è un vantaggio ed una garanzia incredibile, ma mi accorgo che la gente ancora fatica a capire questo concetto che invece è la forza di un’azienda come QVC, certa della qualità dei prodotti che propone.

D:Mi viene da chiederti se, oltre al lancio di Oya, stai già pensando ad altri progetti in ambito cosmetico. Ci puoi svelare qualcosa ?

Sicuramente. Oltre alla fragranza c’è una candela “coccola” che diventa un olio da massaggio e che riprende le note olfattive di OYA. Ho tanti progetti in mente per una linea corpo, ma ancora non posso svelare troppo.

D:Donna dello spettacolo ed anche imprenditrice, imamgino che viaggerai molto ed i ritmi ai quali vivi non saranno riposanti. Quali sono i prodotti di bellezza per te irrinunciabili o che porti sempre con te in viaggio, in borsetta?

C’è un prodotto star di cui ancora non posso svelare nulla, ma che è sicuramente uno dei miei segreti di bellezza. Poi c’è la mia acqua termale. Io la tengo sempre in frigorifero e la vaporizzo alla mattina per rinfrescare il viso… ed i miei olii essenziali. Io li adoro!

Per il make-up invece irrinunciabili copri-occhiaie, mascara e lipgloss ed una buona protezione solare: fondamentale per ogni tipo di pelle ed ogni età!

D: Ti andrebbe di condividere con le mie followers un tuo segreto o un consiglio di bellezza?

 

Prodotti di bellezza a parte, costanza nel prendersi cura di sè stesse e non trascurarsi: fare un po’ di ginnastica e non eccedere con alcool ed alimentazioni. Gli eccessi non vanno mai bene, l’unica cosa in cui potete eccedere è l’amore. Quello non è mai abbastanza!

D:Lo chiedo a tutti quelli che intervisto e quindi mi piacerebbe farti la stessa domanda: c’è una frase che ricordi e che meglio  ti definisce o ti ispira? 

Vivere la giornata come se fosse l’ultima, circondandosi degli affetti e delle persone per noi importanti, senza aver paura di dimostrare l’amore che proviamo per loro. Alla fine solo questo conta ed è la forza che ci fa andare avanti ed apprezzare quello che siamo.

Io ringrazio Randi per la disponibilità e per la veridicità che mi ha trasmetto durante tutta l’intervista.

Ringrazio anche QVC per il coinvolgimento e Vi invito tutte a scoprire la nuova fragranza di Randi Ingerman, dalle note di bergamotto e foglie di violetta, posate su un cuore floreale di mughetto, loto e rosa turca ed arricchite da legno di sandalo, cedro, muschio ed ambra.

E voi che cosa cercate in una fragranza per sentirla vostra?

8 COMMENTS

  1. te lo avevo già scritto ma sei dimagrita molto ed in queste foto sei più bella tu. La fragranza però mi incuriosisce molto per le note un po’ strane ed inconsuete

  2. ho sentito dire che è una donna un po’ capricciosa ma che non si fa mettere i piedi in testa.sicuramente qvc sarà un buon lancio per lei perchè è uno dei canali più seguiti e hanno dei prodotti ottimi!!!!

  3. bhe per avere l’età che ha adesso è anche una bella donna. dal vivo com’era? il profumo è buono e merita secondo te?

  4. mi è piaciuto il fatto che sottolineasse quali sono le cose che contano davvero perchè anche io la penso così. sono curiosa di sentire il profumo e proverò a guardare su qvc se lo passano!

  5. intervista meravigliosa ma del resto non avevo dubbi. sei sempre molto professionale e competente e quindi super interessante da leggere.Lei mi ha sempre ispirato poca simpatia, ma con questa intervisa l’ho un po’ rivalutata 😉

Leave a Reply

uno + diciotto =