Giardia … questa sconosciuta

Giardia … questa sconosciuta

4
La nostra famiglia da qualche mese si è allargata… Era da diverso tempo che ci pensavamo e alla fine abbiamo deciso che, nonostante l’impegno e la pazienza che un cucciolo richiedono, far crescere i bambini con un cane sarebbe stata un’esperienza unica sia dal punto di vista educativo che emotivo.
Screen Shot 2016-08-31 at 11.02.35
Aiko è arrivata ai primi di marzo; è un cucciolo di Bichon Frisé (magari più avanti vi racconterò meglio sia di come l’abbiamo trovata che di questi primi mesi) e già dall’inizio ci ha fatto capire quanta cura ed amore un cagnolino richieda.
Circa una settimana dopo averla accolta nella nostra famiglia, la cagnolino ha cominciato a manifestare alcuni segni di malessere: era inappetente, sembrava sempre stanca o dormiva e lasciava bisognini mollicci in giro x casa..
Non era il solito cucciolo dei giorni precedenti…
Screen Shot 2016-08-31 at 11.02.52
Avere un cagnolino è come avere un nuovo bimbo x casa e quindi ci siamo subito allarmati x la sua salute. Fortunatamente il nostro veterinario è vicinissimo a casa e quindi abbiamo portato Aiko x un controllo immediatamente.. Descritti i sintomi, la dottoressa ha subito capito di cosa potesse trattarsi e ha voluto un campione di feci x effettuare un banale ma efficace test che confermasse la presenza della giardia.
Gia…che?!?
La giardia. Quante cose si imparano nella vita… La giardia è  un parassita dell’intestino, non visibile a occhio nudo che può infestare molte specie di animali, incluso l’uomo… La veterinaria ci ha rassicurati perché una volta identificato, la cura è semplice e veloce: pochi giorni di pastigliette orali da somministrare ogni sera (Aiko è stata bravissima e le mangiava insieme ad un pezzetto di sottiletta) e si guarisce.
Screen Shot 2016-08-31 at 11.01.29
È però importante fare attenzione a questi sintomi, perché la giardia è un parassita molto diffuso, sia d’estate che d’inverno e oltre a contagiare cani e gatti, può passare all’uomo con facilità. le feci infette possono contaminare superfici, acqua e oggetti con cui vengono a contatto… Avete presente due bambini che hanno x casa un cucciolo o un amico a quattro zampe contagioso?!? Ecco… Avete presente che ahimè non si lavano le mani con la stessa frequenza ed attenzione di noi grandi? … Bene… Allora avete capito perfettamente il problema.
Screen Shot 2016-08-31 at 11.01.13
Se come nel mio caso avete dei bambini in casa, ma non solo, testare il vostro cane con un semplice test di routine come un esame delle feci, può risparmiarvi ben più gravi seccature.
Aiko ha già insegnato qualcosa ai bimbi: che a volte basta davvero poco per prendersi cura di chi amiamo… E la cura inizia dalla prevenzione, dai controlli. Siamo così attenti a comperare loro i croccantini più salutari, il giochino più bello, a portarli a lavare,tosare e poi magari non effettuiamo un banale test.
Screen Shot 2016-08-31 at 10.59.20
 Screen Shot 2016-08-31 at 11.07.56
Se vi accorgete quindi di un qualsiasi sintomo fra questi (vomito, diarrea, letargia, dolore addominale, inappetenza, perdita di peso) non esitate e portate il vostro amico a quattro zampe dal vostro veterinario.
Non vi ringrazierà più di quello che già fa aspettandovi ed amandovi ogni giorno, ma sicuramente vi scodinzolerà intorno più sano e più felice.
Screen Shot 2016-08-31 at 11.00.33
Screen Shot 2016-08-31 at 10.59.00

LA GIARDIA

4 COMMENTI

  1. Aiko è bellissimo! Anche secondo me i bimbi crescono meglio con un cagnolino a cui badare e dare tanto amore!

  2. Bisogna fare attenzione perchè può contagiare anche noi… soprattutto i piccoli che magari sono meno attenti

  3. infatti è importantissimo non lasciare i bisognini in giro per una questione di educazione verso gli altri ed anche per non diffondere queste malattie. Brava Ile! L’informazione in proposito non è mai abbastanza

Lascia una risposta